erasmus+logo

La diffusione in Europa del modello Social Inclusion by Social Art

JobAct Europe Social Inclusion by Social Art e ArtE, i nostri progetti con il programma Erasmus+

Dal 2015 Vivaio per l’Intraprendenza è partner di  Projektfabrik  per la diffusione in Italia del modello JobAct©, ideato ed applicato con successo da 14 anni in Germania dall’organizzazione tedesca – impresa sociale con sede a Witten nella Westfalia.
L’obiettivo principale è l’integrazione delle persone nel contesto lavorativo e sociale, dei disoccupati nel mondo del lavoro, il raggiungimento della loro autonomia, l’employability, utilizzando l’arte come principio formativo.
L’approccio facilita e favorisce uno sviluppo sostenibile della personalità attraverso il lavoro teatrale. È proprio lo sviluppo sostenibile della personalità la base attraverso la quale le persone diventano artefici della propria vita e sviluppano spirito di iniziativa
Il modello, buona prassi europea riconosciuta da Ashoka e diffuso in Europa tramite Erasmus+ è stato adattato da Vivaio per l’Intraprendenza al contesto italiano per il contrasto alla disoccupazione e lanciato con diverse formule in Toscana unendo teatro, job coaching e allenamento all’intraprendenza: due edizioni del progetto “Impulso” di Fondazione Cassa di Risparmio Firenze e due edizioni con il Comune di Prato.

La diffusione del modello in Europa si realizza con il Programma Erasmus+, prima con il progetto JobAct Europe Social Inclusion by Social Art, , appena concluso, che ha visto il coinvolgimento di partner italiani, tedeschi, francesi ed ungheresi e da qui in avanti con il progetto ARTE – The Art of Employability che vedrà il coinvolgimento di Italia, Germania, Spagna e Portogallo.

 

 

 

 

 

 

 

Davide Piludu Virdigris - vocal coach conduce l'Harmonic Circle

HARMONIC CIRCLE EXPERIENCE

RAFFORZA LA TUA INTELLIGENZA EMOTIVA PER UNA LEADERSHIP EFFICACE
HARMONIC CIRCLE EXPERIENCE
Un laboratorio gratuito offerto da Vivaio per l’Intraprendenza ai suoi soci, ai volontari, ai suoi amici

L’evento esperienziale Harmonic Circle è un appuntamento di improvvisazione corale guidata attraverso il metodo strutturato dal vocal coach Davide Piludu Verdigris, Harmonic Circles.

Lo scopo dell’incontro è di permettere ai partecipanti di sperimentare  e ricontattare una libertà vocale ed espressiva innata nell’essere umano, ma dimenticata in età adulta a causa dei condizionamenti educativi e sociali. Al contempo, l’obiettivo è quello di risvegliare abitudini sociali dimenticate come l’ascolto, il rispetto e l’interazione armonica, elementi fondamentali dell’intelligenza emotiva e sociale, e punti cardine per esercitare una leadership efficace in qualsiasi contesto.

Il lavoro in Harmonic Circle, si basa su un principio di leadership condivisa atto a risvegliare in ciascun membro del cerchio la responsabilità di co-creazione verso gli ambienti e i sistemi che abitiamo.

We don’t have to be singers to sing: we are natural born singers!

17 dicembre ore 18.00-20.00 Murate Art District Firenze

Davide Piludu Verdigris
Performer e voice trainer, cresce in un terreno artistico legato al teatro d’immagine e di sperimentazione, in cui si trova immerso a partire dai 16 anni di età. Radicato al teatro ma col sogno della musica, sperimenta negli anni studi sulle vocalità lirica, musical e jazz, alla ricerca di una canale espressivo e stilistico che fosse quanto più coerente con sé.
A partire dal 2007, si appassiona agli studi di canto armonico e diplofonie, ricerca vocale, e di etnomusicologia che, in quegli stessi anni, lo conducono alla ricerca delle polifonie mediterranee con la compagnia Teatr Zar del Grotowski Institute di Wroclaw.
Dal 2006 al 2010 segue il percorso di specializzazione del metodo vocale Voicecraft EVT, elemento, questo, che diventerà la base del proprio personale metodo vocale. La somma di tutti i percorsi, infatti, lo conduce a creare un proprio metodo basato su processi di sblocco psico-emotivo legati agli atti fisiologici di fonazione (quotidiana, professionale e artistica), che nel 2014 è chiamato ad esporre, come elemento di innovazione, presso il TEDx di Trento.
Il suo impegno nel campo della ricerca vocale e della didattica, lo porta a lavorare con grandi artisti del panorama musicale italiano, accompagnandoli sui più importanti palchi, da Musicultura al Festival di Sanremo e, nel contempo, a diventare docente stabile dal 2013 nei TMF camp for singers, presso il CET – Centro Europeo di Toscolano – del maestro Mogol.
Negli ultimi anni, come formatore e ricercatore pubblica il suo primo libro “Siamo Nati Per Cantare – guida per cantanti alla ricerca della propria voce”, e progetta e sperimenta le Harmonic Circles Experiences in diverse città italiane;
Come performer, da dicembre 2018, con la formazione Saint X porta avanti il suo progetto cantautorale, accompagnato dal produttore Valter Sacripanti (Nek, Cristicchi), e da Christian Pratofiorito, con distribuzione YPK.

 

 

 

per articolo

Social Inclusion by Social Art

Il 14 e 15 ottobre 2019: due belle giornate alle Murate

ll 14-15 ottobre 2019 a Le Murate. Progetti Arte ContemporaneaVivaio per l’Intraprendenza APS, in collaborazione con Europe Direct Firenze, ha realizzato un workshop intensivo per la diffusione del modello  di intervento per l’autonomia, il lavoro e l’autoimprenditorialità fondato sull’arte come principio formativo, messo a punto da Vivaio per l’Intraprendenza con Projektfabrik e diffuso in Europa grazie ai programmi di Erasmus Plus.

Nella giornata del 14 erano presenti i partner e gli stakeholder di Vivaio per l’Intraprendenza: Projektfabrik, l’Università di Dortmund, l’impresa teatrale La Tete de l’Emploi di Parigi, assessori della Regione Toscana e delle giunte comunali di Firenze, Prato e Calenzano, lo staff dei servizi sociali di Prato, la Direttrice della Scuola Professionale Provinciale di Bolzano, e drama teacher di scuole di teatro di Firenze, artisti, formatori e liberi professionisti.

programma

 I partecipanti al workshop hanno potuto anche vivere una breve esperienza di laboratorio teatrale, condotto da  Beata Nagy sull’ Opera da tre soldi di Bertolt Brecht

Nella giornata del 15 ottobre, Master Class di Beata Nagy di Projektfabrik sul testo L’anima buona di Sezuan di Bertolt Brecht, con alcuni partecipanti dei progetti realizzati a Firenze e Prato da Vivaio per l’intraprendenza ed Euroteam Progetti, lo staff di Vivaio ed attori ed artisti di Firenze.

 

Workshop Social Inclusion by Social Art 14-15 ottobre

SOCIAL INCLUSION BY SOCIAL ART

Workshop esperienziale 14-15 ottobre 2019

Il 14-15 ottobre 2019 a Le Murate. Progetti Arte ContemporaneaVivaio per l’Intraprendenza APS, in collaborazione con Europe Direct Firenze, presenta i progetti realizzati negli ultimi due anni con il metodo JobAct©: un modello di intervento per l’autonomia, il lavoro e l’autoimprenditorialità fondato sull’arte come principio formativo, ideato dall’impresa sociale tedesca Projektfabrik GmbH e diffuso in Germania con successo.

Il modello, buona prassi europea riconosciuta da Ashoka e diffuso in Europa tramite Erasmus+, è stato adattato al contesto italiano per il contrasto alla disoccupazione e lanciato con diverse formule in Toscana unendo teatro, job coaching e allenamento all’intraprendenza: due edizioni del Progetto “Impulso” di Fondazione Cassa di Risparmio Firenze e due edizioni con il Comune di Prato. L’obiettivo è l’integrazione lavorativa e sociale delle persone.

https://www.vivaiointraprendenza.it/teatro-e-intraprendenza/
https://www.vivaiointraprendenza.it/impulso-spettacolo/

https://www.vivaiointraprendenza.it/azione/
https://www.vivaiointraprendenza.it/altrove/

https://www.vivaiointraprendenza.it/impulso2019/
https://www.vivaiointraprendenza.it/romeo-e-giulietta/

https://www.vivaiointraprendenza.it/social-art-per-linclusione-a-prato/
https://www.vivaiointraprendenza.it/ulisse-il-nostro-viaggio/

fareimpresa_eventoFB

INFODAY: FARE IMPRESA e COWORKING 21/10/2019 a Prato

Un incontro per chi vuol mettersi in proprio con
attività di lavoro autonomo o di impresa

Il 21 ottobre 2019 alle 16.30 a Punto Giovani Europa presso Officina Giovani a Prato si svolgerà un incontro informativo utile per chi vuol mettersi in proprio e conoscere servizi, bandi, finanziamenti e percorsi formativi attivi sul territorio.
Interverrano

  • Associazioni di categoria del territorio Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e CNA
  • Vivaio per l’Intraprendenza di Firenze con Francesca Serra, esperta di startup di impresa
  • Sabrina De Cianni – servizio di consulenza informatico Punto Giovani Impresa di Officina Giovani
  • Laura Sanesi – Coworking Start Hub di Officina Giovani

L’incontro è aperto a tutti gli interessati.
Per informazioni e per registrarsi all’incontro lasciate i vostri dati e contatti al Punto Giovani Europa, piazza Macelli 4, 59100 Prato (PO) | Tel 0574 1836741, oppure inviate una mail a puntogiovani@comune.prato.it o compilate il form online all’interno della news dedicata del portalegiovani.prato.it

Ulisse-sito

ULISSE il nostro viaggio

ULISSE il nostro viaggio. Spettacolo teatrale all’interno del progetto Social Art per l’Inclusione
In dodici ci siamo messi in viaggio, come Ulisse con i suoi compagni, per una meta di crescita e di conoscenza, oltre mille pericoli e misteri; un viaggio dentro noi stessi e dentro al mondo della vita, con i nostri compagni, per trovare insieme la forza di imparare e di crescere.

Ed ecco l’incontro con i mangiatori di loto, che ci hanno inebriato con una dolcissima droga, facendoci dimenticare chi siamo e dove vogliamo andare.
E poi Polifemo, crudele ciclope, simbolo di un potere forte ed ottuso che non rispetta le persone.
Con Circe abbiamo provato le false promesse di chi offre soluzioni magiche alle difficoltà della vita.
Nell’Ade, regno dei morti, abbiamo scoperto il dolore ed il rimpianto.
Le Sirene ci hanno svelato la seduzione e l’inganno dei sogni irraggiungibili dietro cui rischiamo di perderci.
Scilla e Cariddi ci hanno mostrato una natura impazzita, resa mostruosa dalla cecità dell’uomo.
Ed infine, nella terra del dio Sole, abbiamo capito come il mancato rispetto delle regole comuni possa essere disastroso per tutti.

Il nostro spettacolo, liberamente tratto da Odissea, con la regia di Alessia De Rosa, Fedora Ginanni ed Elisa Betti del Genio della Lampada, si realizza all’interno del progetto Social Art per l’Inclusione, progettato e realizzato da Vivaio per l’Intraprendenza con la supervisione di Projektfabrik e la partnership del Comune di Prato.

La formazione delle drama teacher è avvenuta all’interno del progetto Erasmus+ “Social Inclusion by Social Arts”

Lo spettacolo Ulisse il nostro viaggio è ad ingresso libero: Sala Eventi di Officina Giovani, piazza Macelli, Prato

 

 

social art Prato 2 - Erasmus

Social Art per l’Inclusione a Prato

Al via la seconda edizione di 1, 2, 3… Azione! un percorso per l’autonomia

Oggi a Prato è partito il percorso di formazione 1, 2, 3… Azione! nell’ambito del progetto Social Board PON Sia REI. È incentrato sulla Social Art per l’inclusione sociale: coinvolge 14 giovani tra italiani e stranieri, fuori dal mercato del lavoro, ed assume, per questo, anche lo scopo di sperimentare un nuovo modello di integrazione linguistica e culturale tra persone di diverse etnie, provenienze, culture e vissuti.

L’azione formativa – dal titolo 1, 2, 3…AZIONE!- ha la durata di 5 settimane di full immersion, divisa in due fasi.
La prima fase è dedicata al processo artistico ed alla realizzazione di uno spettacolo teatrale; si conclude con una “prima” aperta al pubblico (4 settimane).
La seconda fase è riservata alla riflessione, al follow-up ed alla generazione e messa a punto di un piano di azione per il lavoro (1 settimana).

Il lavoro sullo spettacolo ha l’obiettivo di lavorare sulla consapevolezza e sulla capacità di ridefinire solidamente le percezioni vissute durante il laboratorio teatrale. Nella fase dedicata al processo artistico le persone sono chiamate a divenire responsabili della realizzazione dello spettacolo: dopo la scelta del testo il gruppo, assistito e condotto passo per passo dallo staff artistico, produce e mette in scena lo spettacolo finale.

Il laboratorio d’intraprendenza e il job coaching collegano le esperienze del lavoro sullo spettacolo con la formazione all’intraprendenza, grazie ad un’interazione dinamica. L’obiettivo è connettere nel suo insieme le motivazioni e le abilità delle persone con le opportunità del mercato. Il processo è strutturato in peer-group. Si conclude con la messa a punto di un piano di azione individuale per il lavoro.

Il progetto – promosso dai Servizi Sociali del Comune di Prato – è realizzato da Vivaio per l’Intraprendenzain partnership con Il Genio della Lampada e con la supervisione di Projektfabrik, ideatore del metodo JobAct per l’inclusione sociale.
Si inserisce come sperimentazione pilota all’interno del progetto JobAct Europe Social Inclusion by Social Arts.

prima settimana

seconda settimana

terza settimana

quarta settimana

bannerragazzoeragazzaconloghi

Giovanisì #LabScuola

 Il 9 maggio a Firenze l’evento finale del percorso contro la dispersione scolastica

Si terrà giovedì 9 maggio 2019 alle ore 10.30 a Firenze, presso il Teatro della Compagnia, il terzo e ultimo evento di restituzione di Giovanisì #LabScuola , il percorso ideato dalla Regione Toscana, grazie al Fondo Sociale Europeo e attraverso il progetto regionale Giovanisì, che ha previsto nei mesi scorsi laboratori in dieci istituti superiori toscani con l’obiettivo tra l’altro di indagare le cause della dispersione scolastica.

Lorenzo Baglioni, cantante e attore toscano, come testimonial di Giovanisì #LabScuola, condurrà la mattinata alternando una rivisitazione del suo spettacolo “Bella Prof!” al racconto diretto dei ragazzi che hanno preso parte al percorso.

Insieme alla Vicepresidente di Regione Toscana e Assessora regionale alla Cultura, Università e Ricerca interverranno il Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per la Toscana e il Consigliere delegato della città metropolitana di Firenze per l’edilizia e la programmazione della rete scolastica. L’Ufficio Giovanisì e l’Autorità di Gestione del Fondo Sociale Europeo di Regione Toscana e le formatrici di Euroteam Progetti racconteranno obiettivi e strategie del percorso.

Protagonisti saranno i giovani dell’Istituto da Vinci di Firenze, del Datini di Prato, del Margaritone di Arezzo e del Caselli di Siena che introdurranno la loro idea di autonomia e racconteranno la loro esperienza agli altri studenti toscani presenti, attraverso i prodotti video realizzati durante i laboratori.

IL PERCORSO GIOVANISÌ LAB SCUOLA

La sperimentazione ha coinvolto nei mesi scorsi gli studenti di prima e di seconda di dieci Istituti professionali individuati in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, avviando con loro una riflessione sul significato di autonomia a partire dalle opportunità che il Fondo Sociale Europeo e il progetto Giovanisì di Regione Toscana mettono a disposizione. Il percorso prevedeva due incontri per classe durante i quali i ragazzi hanno approfondito il tema dell’autonomia attraverso la metodologia del play ground e della partecipazione attiva.
I laboratori sono stati progettati e condotti dallo staff di Euroteam Progetti Vivaio per l’Intraprendenza.

#IMPULSO - Aprile 2019

Romeo e Giulietta. L’odio, l’amore, la pace. Un grande successo

È stato un vero successo lo spettacolo messo in scena nell’ambito del progetto “Dai IMPULSO al tuo futuro”

Lo spettacolo, liberamente tratto dalla Tragedia di William Shakespeare, per la regia di Elena De Renzio (Projektfabrik)  e Alessia De Rosa (Il Genio della Lampada), è stato messo realizzato e messo in scena dai 25 giovani partecipanti al progetto “Dai IMPULSO al tuo futuro”. Un percorso gratuito di 9 settimane di formazione e 2 mesi di tirocinio promosso da Fondazione CR Firenze in collaborazione con Euroteam Progetti, Vivaio per l’intraprendenza, l’impresa sociale tedesca Projektfabrik e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana.

Queste le prime foto dello spettacolo, andato in scena il 2 aprile scorso presso lo Spazio Alfieri, a Firenze.
Credits: Stefano Casati (fotografo) e Daniel Hernandez Lyon – Fondazione CR Firenze

 

 

news-vivaio

Romeo e Giulietta. L’odio, l’amore, la pace

ROMEO E GIULIETTA. L’ODIO, L’AMORE, LA PACE
liberamente tratto dalla Tragedia di William Shakespeare
per la regia di Elena De Renzio e Alessia De Rosa

È lo spettacolo che conclude la prima fase del progetto “Dai IMPULSO al tuo futuro”. Un percorso dedicato a chi vuol inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro, valorizzare le proprie competenze e risorse, scoprire le proprie aspirazioni professionali e potenziare le basi del futuro lavorativo. Attraverso improvvisazione, corpo, voce e linguaggio, i partecipanti, hanno sperimentato un nuovo modo di rapportarsi con se stessi e con gli altri per potenziare la propria autostima.

L’Eccellentissima e Lamentevolissima Tragedia di Romeo e Giulietta, l’opera più famosa di William Shakespeare e la tragedia romantica per eccellenza, come tutti i classici si presta a continue riletture, adattamenti e tradimenti.

Noi l’abbiamo scelta perché è un testo in cui i giovani sono protagonisti coraggiosi e caparbi, al centro di sentimenti potenti ed estremi, alla ricerca della propria identità e libertà. In una Verona prigioniera del conflitto fra le famiglie dei Montecchi e dei Capuleti, nemmeno il Principe è venuto a capo della faida, e le bande rivali si sfidano apertamente nelle strade e nelle piazze.

Vittime di questa rivalità sono anche i giovani, che si adeguano all’odio dei padri e ne subiscono l’influenza e gli ordini. I capofamiglia decidono del loro futuro, chi devono amare e chi devono disprezzare.

Ma proprio i più deboli ed indifesi, Romeo e Giulietta, appena adolescenti, superano ogni ostacolo con la sola forza dell’amore.

Riconoscono la verità, vedono oltre l’onore del casato, vogliono essere padroni del loro destino.

Saranno loro, con il loro sacrificio, a riportare la pace fra le famiglie nemiche e la quiete nella città.

È questa forza, questa energia, che il progetto “Dai IMPULSO al tuo Futuro” intende attivare nei giovani partecipanti. La motivazione che consente alle persone di trovare la propria identità, di attivarsi e di affrontare tutte le sfide che si incontrano nel cammino verso il loro obiettivo, verso il loro futuro.

“Dai IMPULSO al tuo futuro” è un percorso gratuito di 9 settimane di formazione e 2 mesi di tirocinio promosso da Fondazione CR Firenze in collaborazione con Euroteam Progetti, Vivaio per l’intraprendenza, l’impresa sociale tedesca Projektfabrik e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana.

Ingresso libero. Prenota il tuo biglietto:  http://romeo-e-giulietta-impulso.eventbrite.it